Join Us on FACEBOOKVă invit să vă alăturaţi grupului Facebook Mişcarea DACIA, ce-şi propune un alt fel de a face politică!

Citiţi partea introductivă şi proiectul de Program, iar dacă vă place, veniţi cu noi !
O puteţi face clicând alături imaginea, sau acest link




Obama

giugno 27th, 2009 No Comments   Posted in DIASPORA

 

Obama

 

       È di oggi la notizia che Obama ha ottenuto l’approvazione del Congresso, per un piano di drastica diminuzione dell’ inquinamento ambientale.
In Europa, il grande passo in avanti fatto dai Verdi, fa ben sperare che l’atteggiamento verso l’ambiente, cambierà da qui a breve. Purtroppo in Italia, abbiamo altre preoccupazioni, così come in Romania (quando si tratta di essere gli ultimi siamo alla pari). La lotta politica e concentrata su scandali personali dei capi di stato o governo e anche se tutto va a rotoli, la realtà diffusa dai media è tutta rosa e fiori.
Se la Romania ha la scusa dell’inesperienza democratica, non si capisce come mai in Italia i Verdi non esistano! Obama ha capito che l’impulso allo sviluppo sostenibile, è l’unica alternativa alla Crisi attuale. L’intero sistema sociale ed economico deve essere rinnovato, altrimenti il decadimento generalizzato dell’Europa sarà irreversibile.

       Non lo so quanto lontano arriverà Obama, perché la forza delle Lobby contrarie si può manifestare da un momento all’altro. Tuttavia, non dimentichiamo che The Zeitgeist Movement, è collocato specialmente in USA e giorno dopo giorno la sua forza aumenta, con la conseguente spinta verso un altro mondo. Nello stesso tempo in cui migliaia di persone accedono al sito di Mr. Fresco ogni secondo, noi guardiamo Emilio Fede oppure Ciutacu.
A proposito di Victor Ciutacu, come può essere letto ed apprezzato da centinaia di nostri connazionali???
 Si presenta infatti così:

Despre mine:

Ştiu că-s arogant şi genial, dar îmi place să mi-o spună şi alţii. Oare o să mă iertaţi vreodată că-s cel mai bun?

       Mi rendo conto della nostra arretratezza ( sia come romeni, che come “italiani import”) e non posso fare altro che lanciare il mio “grido” di allarme.

Il sogno dei giovani studenti romeni, è di laurearsi e lasciare il paese per mete più ambite. Come emigrato, mi vergogno di aver fatto questo passo, per cui mi pento, anche se le mie motivazioni erano molto diverse. Tuttavia, devo dire che non ho mai consigliato a NESSUNO di lasciare la Patria, per qualsiasi ragione al mondo. Proviamo a fare qualcosa di buono tutti noi della Diaspora, per pagarci il debito!

Alla prossima !

Viata la tara

giugno 23rd, 2009 4 Comments   Posted in Senza categoria

 

Amintiri din copilarie

 

        Asta-vara urcand la Varful Domnului, am tresarit la vederea unui SUV, in jurul caruia se harjoneau pe ritm de manele, doi tineri imbracati in plastic de firma. Atunci am priceput de unde venea mirosul de ambreiaj si motorina!

Mi-a venit asa deodata un dor de mirosul de balega proaspata, cu miros de flori de munte, pe care femeile le strangeau de pe drumul pietruit, pentru a “lipi”bucatariile de vara.

Mi-e dor de vacile micute, dar vioaie si disciplinate, care se opreau in fata portii, asteptand cu rabdare sa se gaseasca cineva sa le deschida. La acea ora, toti erau ocupati cu cate ceva; cu gatitul,  cu aducerea  apei de la fantana, pusul poamelor la uscat, curatatul porumbului sau cu toarcerea  fuiorului. Nu riscau sa zaboveasca prea mult, pentru ca si laptele era o necesitate.

Mi-e dor de masuta joasa cu trei picioare a tzatzei Veta, pe care se rasturna mamaliga aburinda, tocmai buna de facut bulz cu putina branza de oaie si care era mai buna mancata cu Petrus, Ionel, Paul, Toma si Valerus, asezati fiecare cu genunchii in gura, pe cate un taburet tot cu trei picioare (de ce azi au patru, ca doar nu sunt mai stabile!?). Si asta in timp ce ma faceam ca nu aud pe mam’are chemandu-ma la masa.

Dupa toate prunele, merele, zarzarele, murele, fragii, dudele si caisele mancate peste zi, bineinteles ca mancarea de sarbatoare pentru nepotul de la oras, nu mai avea loc si atunci se pornea pomenirea tuturor sfintilor si arhanghelilor.

Mi-e dor de fotbalul pe izlaz, chiar daca obligat fiind sa-mi lepad “tenisii” pentru par condicio, ma alegeam cu zgarieturi cat tinea pielea, tratate exclusiv cu apa oxigenata dupa diverse ore, ca doar atunci nu esistau pandemii. Vacile nu erau nebune, porcii si gainile nu aveau gripa, iar fructele nu erau “stropite”.

Cu balega dintre degete era mai simplu, pentru ca unde este izlaz este si parau.

Grija noastra cea mai mare era sa dam goluri tehnice, adica nu cu suturi de ghiolbani, pentru ca se risca sa “dai” gol, dar sa trebuiasca dupa aceea sa aduci mingea din valea paraului; si tin sa va spun ca dupa urcus, trebuia sa-ti tragi sufletul cateva minute, timp in care coechipierii ramaneau in inferioritate numerica si toata straduinta ta se demonstra neproductiva.

Mi-e dor de hoinarelile pe coclauri, cand cu o “eugenia” ( nu aceea a lui Hitler!), multe mere padurete si mure, completate fara “complicatii” cu apa de izvor, ma prindea ora mesei anuntata cu “tarie” de mam’are; tin sa precizez ca de multe ori eram la cinci minute de alergatura, dar ecoul era foarte puternic si “convingator”. Asa cred ca mi-a venit pasiunea pentru atletism. In mod sigur si intalnirea pe o culme cu un urs (spre norocul meu, din aceia ce mananca mure!), a contribuit substantial la dezvoltarea acestei pasiuni.

Eu nu sunt o persoana cu inclinatii literare, ci unul care se intreaba: incotro ne indreptam?

Nu ar trebui oare sa ne “intoarcem”un pic la “radacini”?


Movimento Virtuale DAC

giugno 21st, 2009 7 Comments   Posted in DIASPORA

 

Movimento Virtuale DAC

Parte quinta

 

        Proverò in seguito a spiegare il collegamento tra The Zeitgeist Movement e Movimento Virtuale DAC.

        Perché un movimento anti-sistema è chiamato in causa per uno radicato in questui?

        Per spiegarmi, parto dalla premessa che il lettore abbia già preso conoscenza delle fondamenta dei due movimenti.

        La domanda “come si fa arrivare alla società umana prospettata con il Movimento Zeitgeist?”, non ha una risposta edificante da parte dei promotori. Cito:

 

         …”Certamente molti lettori si staranno chiedendo: “Come possiamo farlo, considerando il sistema di valori distorto che è ora in funzione? Come possiamo fare questa mossa in avanti o una transizione?” Questa è, infatti, la domanda più difficile. La risposta: dobbiamo cominciare da qualche parte. Ci sono molte cose che possono essere fatte da un singolo o da una comunità che comincerebbe a ritagliare questa visione. Il passo più importante risiede nell’educazione“…

 

         ,,,”la vita sulla terra può sbocciare (e così sarà) in un sistema di continua crescita verso il meglio, dove le conseguenze sociali negative, come la stratificazione sociale, la guerra, ingiustizie, elitarismo e attività criminali saranno continuamente ridotte e, idealmente, un giorno non risiederanno più nello spettro dello stesso comportamento umano. Questa possibilità è, ovviamente, molto difficile da considerare per la maggior parte delle persone, in quanto siamo stati condizionati dalla società a pensare che crimine, corruzione e disonestà sono la norma e ci saranno sempre persone che vogliono abusare, ferire e avvantaggiarsi degli altri”…

         

        Chi ha preso conoscenza dei principi di base della Lobby romena e del Movimento Virtuale DAC, farà subito il collegamento.

        Il Grande Cambiamento può arrivare, come già prospettato, in maniera violenta, oppure pacificamente, partendo dal sistema attuale, cosiddetto democratico, per impostare “dall’alto” una nuova società umana. Questa è la mia risposta e spero che sia anche la vostra!

        The Venus Project con il suo Zeitgeist Movement, è giovane ma con una grande diffusione (basta vedere le “visite” sul loro sito!) e vorrei vedere i miei connazionali in prima fila, nel promuovere questa nuova visione sul futuro della società umana.

Alla prossima !

Movimento Virtuale DAC

giugno 19th, 2009 No Comments   Posted in DIASPORA

 

Movimento Virtuale  DAC

Parte quarta: dedicata a giornalisti, associazioni, partiti, intellettuali

 

       Giungono voci che qualcuno si stia muovendo per mettere in pratica l’idea di unità della Diaspora.

       Mi rivolgo quindi ai giornalisti affinché non perdano il treno di questa iniziativa, vista anche la poca visibilità attuale, per non parlare della scarsità di idee espresse.

       Le Associazioni e partiti che hanno assunto, di propria iniziativa, la responsabilità di rappresentare i romeni d’Italia, devono stare attenti a non perdere del tutto questo privilegio. Devono essere in prima linea con questa iniziativa, aperta a TUTTI i romeni, i loro amici italiani e di altre etnie, indipendentemente dai loro target o piattaforme politiche.

       Gli intellettuali presenti nella penisola, hanno una grande responsabilità verso la Patria, ma anche per il miglioramento dell’immagine e lo status dei romeni qui residenti.

       Giorno dopo giorno, diventa più urgente un incontro riservato con tutti coloro che possono dare un contributo a questa causa!

       I Pirati svedesi hanno dimostrato che un movimento virtuale, può diventare un soggetto politico con una piattaforma semplice e condivisibile. Facciamo vedere che anche noi siamo capaci di mobilitazione, per una causa molto più seria.

Alla prossima !

Movimento Virtuale DAC

giugno 18th, 2009 No Comments   Posted in DIASPORA

 

Movimento Virtuale DAC

Parte terza

 

       Sono totalmente contrario agli appelli di NON VOTARE, come forma di disobbedienza civile.

       Così facendo, si lascia il campo libero, coloro che comunque conquisteranno il POTERE, nonostante la scarsa rappresentatività.

       Il mondo non va bene così, ma non facendo leva sui nostri diritti, continuando a lamentarci, senza agire, non farà altro che accontentare quelli che il potere ce l’hanno già.

       Loro lo sanno che non sono rappresentativi, così che é inutile urlargli in faccia col non voto, tanto continueranno a non cambiare atteggiamento.

       La soluzione da prospettare potrebbe essere quella di votare e far vincere alle presidenziali, uno nuovo, fuori dalla nomenclatura attuale.  Radu Duda potrebbe essere il candidato che una volta eletto, darebbe un importante segnale ai partiti, e non solo. Le solite facce, oppure Vadim Tudor, non credo che possano essere interpretati come innovatori di un bel niente!

       Prima di accordarli il nostro appoggio, il sig. Radu Duda deve dimostrare di essere all’altezza del nostro Programma DAC, in seguito a una nostra specifica domanda.

       La Diaspora potrebbe influire pesantemente sul vero Cambiamento nel nostro paese, ma anche sull’immagine all’estero, che al momento attuale, non è tra le migliori.

       Per raggiungere questo traguardo, bisogna andare in massa alle urne, mobilitando anche quelli che ascoltano le “manele”. Non è colpa loro se sono arrivati a quel punto, ma del sistema che li ha formati e che deve essere cambiato paradossalmente, con il loro apporto. C’è bisogno di tutti quelli che cercano delle soluzioni all’attuale crisi, cioè partiti, associazioni, intellettuali, giornalisti, ecc.

       Bisogna far capire a tutti quelli che si lamentano, che il Cambiamento deve avvenire pacificamente coi mezzi democratici a disposizione.

       Il richiamo a DAC e DACIA, deve essere la colla per tutti coloro intenti a reagire all’attuale crisi!

Alla prossima !


QR Code Business Card