QR Code Business Card

Join Us on FACEBOOKVă invit să vă alăturaţi grupului Facebook Mişcarea DACIA, ce-şi propune un alt fel de a face politică!

Citiţi partea introductivă şi proiectul de Program, iar dacă vă place, veniţi cu noi !
O puteţi face clicând alături imaginea, sau acest link




Partidul DAC

Maggio 29th, 2009 5 Comments   Posted in Partidul DAC

Partidul DAC

Parte terza

Faccio appello agli intellettuali, uomini e donne di cultura ed arte, professionisti, associazioni e a tutti i romeni per bene, di prendere atto di questa proposta di Programma di un partito unico dei romeni d’Italia.

Qualcuno ha detto che le Associazioni non devono fare politica ( Badescu?), ma questo non toglie agli iscritti il diritto di attivarsi politicamente per l’interesse di tutti, comprese le Associazioni.

Dobbiamo concentrarci su pochi punti programmatici, ma forti.

Ecco le mie proposte, da dibattere eventualmente da arricchire:

A. Per le autorità romene:

1. DIRITTO DI VOTO PER CORISPONDENZA.

2. Indire un Referendum per il ritorno alla denominazione antica del territorio nazionale: DACIA.

3. Pacchetto sicurezza:

– Impostazione di un pacchetto di Leggi per l’Elevazione Morale del popolo romeno

– Dobbiamo impostare il rispetto per la legalità, con misure forti, ( mi viene in mente Vlad Tepes ! ) perche è la prima mossa da fare per elevare lo Spirito Nazionale !

– Volantinaggio ed affissione ai punti di frontiera di messaggi autorevoli, per fare capire al cittadino in uscita che sta per diventare un ambasciatore del popolo romeno, e in questa veste non sono ammessi comportamenti lesivi agli interessi nazionali politici, economici, di immagine,etc.

– Considerare una CIRCOSTANZA AGRAVANTE, commettere un reato all’estero.

– Maggiorare le pene per i reati di pedofilia, incesto, sfruttamento della prostituzione, violenza carnale, omicidio.

– Introduzione del regime di carcere duro per i reati efferati.

– Autogestione delle carceri (per non essere un peso per i cittadini onesti).

– Tutelare CON FORZA gli interessi dei cittadini romeni al estero. Non ho sentito di nessuna causa in giustizia italiana contro mezzi d’informazione o politici, che ci martellano con false “informazioni” e stupide “teorie”, che hanno “radici” nei cervelli offuscati di ignoranza, portando a delle vere e proprie azioni antiromene.

Fare Lobby romeno non significa avviare solo attività culturali, o peggio grigliate e bevute. Fare Lobby romeno vuol dire anche educare, indirizzare, accogliere, proteggere, rappresentare.

B. Per le autorità italiane:

– Riconoscimento della Chiesa Ortodossa come chiesa ufficiale ( attribuzione dell’8 per mille ).

Rappresentanza a tutti i livelli per gli interessi della Comunità romena.

– Presenza sulle reti nazionali di programmi radio-televisivi, gestiti dalla Comunità con l’appoggio delle reti romene.

Vi aspetto !